Informazioni

Perché questo blog

Questo piccolo progetto nasce da un’idea di Salvatore Borsellino, Sergio Nazzaro e Pietro Orsatti. Da una lettera, quella di Pietro a Salvatore, scritta un sabato sera. Poi è arrivato il resto. Un luogo, oltre al sito web di Salvatore (www.19luglio1992.com), dove chi sta cercando, e chiedendo, di sapere la verità sulle stragi del 1992 possa poter scrivere una lettera, una semplice lettera. Per darsi forza e per dare forza all’iniziativa di luglio di quest’anno. Per dare un senso anche letterario, anche di memoria, anche a un semplice atto nonviolento di resistenza: bloccare alle autorità l’accesso per la cerimonia di commemorazione della strage a via D’Amelio a Palermo. Con il proprio corpo. E basta.

Come pubblicare una lettera a Salvatore

Semplicissimo. basta inviare una mail a ilmicorpoaviadamelio@gmail.com, entro 24 verrà pubblicata. I commenti, invece, sono moderati. La pubblicazione è affidata alla verifica da parte dei moderatori.

2 responses

29 04 2009
sandro

ricordo la disperazione di mia madre. non conosceva nè Falcone nè Borsellino.. solo in tv. ricordo che io dentro di me piangevo perchè mi ero reso conto che avevano ucciso “i buoni”… ero piccolo.. 9 anni.
Lo Stato, chi manovra i servizi segreti, dovrà pur capire che non è questa l’Italia che vogliono gli italiani.

25 11 2011
Maria Rosaria D'angelo

sono stata questa estate in via d’amelio e il dolore che ho provato è stato indescrivibile ma ancora più grande la rabbia ma anche la speranza che un giorno vicino o lontanissimo possa venir fuori finalmente le verità.
Quanta forza però mi ha lasciato dentro quel triste pellegrinaggio! La forza di continuare a credere che esistano ancora uomini come paolo e giovanni. Tutti noi possiamo essere come loro anche se non siamo magistrati: basta non girare la testa dall’altro lato, non tacere, non chiudere gli occhi, sentire ed ascoltare. Ci vuole poco per farli fuori: non compriamo nei loro supermercati, non andiamo in vacanza nei loro siti turistici, non compriamo roba falsa, sigarette di contrabbando e soprattutto siamo liberi quando votiamo. Non vendiamoci per pochi euro o per una visita medica anticipata rispetto agli altri, per una bolletta pagata e tanto altro schifo ancora. Facciamoli fuoriiiiiiiii!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: